Home » Lavori realizzati » Video Musicali

Video Musicali

DUOSFERA – FORTUNA NOVA

Fortuna Nova” Music by Daniele Fabio
(Fantasy on “Carmina Burana” by Carl Orff)
Giulio Tampalini & Daniele Fabio guitars
Video by: Francesco Cristiano

Artist website:
www.danielefabio.com
www.giuliotampalini.it


Video realizzato da: Francesco Cristiano
www.cristianovideographer.it

Audio Recording: Bartok Studio Bernareggio
Sound Engineer: Raffaele Cacciola
Guitars: Antonio Scaglione, Philip Woodfield


CALVOSA E ZALLES – MEGLIO IN NERO

Compositore: Emanuele Calvosa
Testo:Fabio Guido Aka Zalles / Marco Perrone aka Puccia
Registrato da: HomeStudio-Calvosa in Tenuta Calvosa Gina e Franca (Laino Borgo Cs)
Riprese Voci: StudioLab / Luca Tarantino
Mixed: Diego Tedesco Mastering: Piero Vena (Cross Over Studio)


Line up: Emanuele Calvosa: Tromba /Voce / synt Fabio Guido aka Zalles: Voce / Basso elettrico Marco Perrone aka Puccia: Voce Oscar De Caro: Tuba Giuseppe Oliveto: Trombone Alessandro La Neve: Sax Baritono / Sax Contralto Gino Semeraro: Chitarra elettrica Alessandro Lombardi: Chitarra elettrica Luigi Grande: Tastiere Giacinto Maiorca: Batteria

Segreteria di Produzione: HomeStudio-Calvosa
Coordinatore di Produzione: Emanuele Calvosa
Ass.Coordinatore: Diego Tedesco
Scenografo: Francesco Cristiano
Ass.Scenografo: Riccardo Greco
Social Media/Comunicazione: Titti Stomeo

Un rigraziamento speciale a: Gina e Franca Calvosa per averci ospitato. Marco Mazzuca per la grafica di “Meglio in Nero” , il Prof. Vincenzo Calvosa, Manuel Dulcetti, Marco Laino, Giulio Bellavita, Tony Perri, Riccardo Greco Cesare Dell’Anna, Titti Stomeo, Big Mama, Giuseppe Oliveto, C.A.G. Studio.

Il video è stato realizzato rispettando tutte le misure di sicurezza a tutela del contenimento del virus SARS-CoV-2 /// Dedicato alle lavoratrici, ai lavoratori e alle maestranze della cultura e dello spettacolo ///


NICOLA MONTELLA SUONA DANIELE FABIO – COMPAS

Molti dei primi gitani arrivati in Spagna erano fabbri. La leggenda narra che il primo compas fosse chiamato Martelete, poiché sorto dal suono e dal ritmo del martello che batteva sull’incudine. Esso dava origine ad un canto carico di sofferenza, a causa della condizione disagiata vissuta dai gitani in quel periodo, dove il canto stesso diventava un rituale sociale per espiare ed esorcizzare questa sofferenza. 

Chitarra classica e chitarra flamenco hanno sempre viaggiato parallelamente, unendosi in alcuni casi e allontanandosi in altri. Diversi sono i compositori di musica c.d. “colta” che hanno attinto al flamenco, estraendone colori e suggestioni (M. De Falla, J. Rodrigo, D. Aguado ne sono solo alcuni esempi), come numerosi sono i chitarristi flamenco, soprattutto contemporanei, che hanno attinto ad altri ambiti musicali, creando delle commistioni all’interno della tradizione (Paco de Lucia, Manolo Sancular, Tomatito, Vincent Amigo etc.).
Questo brano vuole unire i due mondi.

Il brano è suddiviso in tre sezioni: la prima, molto ritmica, con l’accentuazione del compas in evidenza; la seconda, dove la pulsazione ritmica scompare per lasciar spazio ad una fase più lirica e meditativa, con un approccio tonale e modale allargato; la terza sezione riunisce le due precedenti, alternandone gli elementi caratteristici in una sorta di dialogo acceso, un incontro-scontro che converge in una danza rituale finale. “Questa dimensione duale, dialogica, è ispirata dalla nascita storica e sociale del flamenco: esso infatti sorge dalla commistione, per niente facile e indolore, del popolo gitano con quello spagnolo.


Daniele fabio – riturnella (live)

Lavoro con Daniele Fabio da due anni, da quando ho curato il promo video del suo album ‘Mondi Interni’. Un piccolo lavoro per testare le nostre rispettive capacità e per capire se potevamo percorrere della strada insieme. Di strada in questi due anni ne abbiamo percorsa. Abbiamo sempre realizzato video a budget zero ma con grandi capacità emozionali. Lui la mente, io il braccio. Lui il sognatore, io il pragmatico. Grazie a Daniele poi, ho anche assistito alla nascita del Duosfera, creatura meravigliosa che condivide con il chitarrista classico Giulio Tampalini. Quando Daniele mi ha chiamato per parlarmi della registrazione di un video live, mi ha detto ben poco, come suo solito. Questo è assolutamente un bene. Mi comunica le informazioni basilari ossia quelle di carattere tecnico ed io gli pongo delle domande. Nascono così delle discussioni in cui le nostre due anime si confrontano ed in poco, siamo pronti per creare quello che è soltanto un’idea. La scelta di Riturnella, uno dei brani più conosciuti nel panorama tradizionale calabrese, nasce dalla voglia di Daniele Fabio, nel dare vita tramite un nuovo arrangiamento, a qualcosa di diverso. Estrapolarlo del proprio contesto ed elevarlo, adattarlo ai tempi, al nuovo. Farlo, in poche parole, conoscere sotto un’altra veste. Per ‘Riturnella’, che in questa versione vede con Daniele, Elisa Brown alla voce e Francesco Magarò alle percussioni, abbiamo pensato comunque ad una location che fosse in qualche modo legata al contesto originario. Volevamo far accomodare lo spettatore in una dimensione riconducibile al contesto del brano, per poi portarlo altrove con il suono. E’ nata così l’idea di usare la casa-laboratorio del maestro liutaio Vincenzo, sede della Liuteria Piazzetta. Nella session di registrazione, con il focolare alle spalle, la pietra tutt’intorno e le decine di strumenti sparsi per la stanza, ad un certo punto e metaforicamente, abbiamo chiuso gli occhi, iniziando così a viaggiare. E’ così che ‘Riturnella’, in questa nuova versione, prende vita. (Se vuoi, approfondisci la notizia qui)


DOROTEA LI CAUSI – FUORI DAL MONDO

Testo e Musica: Dorotea Li Causi
Produzione video: Francesco Cristiano
Arrangiamenti, registrazione, mix e mastering: Yara Record di Lucio Ranieri
Aiuto coreografie: Antonella Gallo