Viaggio in Aspromonte

Tornato dall’esperienza vissuta all’interno dell’inaccessibile ma ospitale Aspromonte, rimangono impresse nella mia memoria la bellezza del territorio e dei suoi borghi, la bontà dei loro prodotti, le tradizioni e la gente che ho incontrato. Non mi stancherò mai di dire che dietro ogni territorio c’è un popolo che lo abita e quest’ultimo è fantastico. Gente che è ritornata nei propri luoghi di origine per ripartire da quello che già c’era e gente che non s’e ne è mai andata e ha ‘lottato’. Il concetto di resilienza quì non è sprecato, anzi, è il valore aggiunto.

“Se verrai in Aspromonte non dire il tuo nome, non serve”

Le Dolomiti del Sud, all’interno del territorio di Canolo (RC)
Antonimina (RC) vista dal sentiero che porta a Monte Tre Pizzi
L’accordatura della zampogna, prima che essa possa suonare, è un momento magico di attesa
Una vecchia bottega ad Antonimina, segno del tempo che fu
Il pane che si sforna a Canolo, un’antica tradizione che oggi vive ancora


BLOG TOUR ANTONIMINA – CANOLO 05/06/07 APRILE 2014
ORGANIZZATO DA Penna in Viaggio
PROMOSSO DA Boschetto Fiorito

 

 

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *