Storie di resilienza – Il faggio che resiste –

Il faggio praticamente obliquo alla ricerca della luce
Le radici attaccate al terreno franato
Come tanti tentacoli, le radici si sono attaccate a quello che hanno trovato.

Dagli alberi dovremmo apprendere molto, come ad esempio il concetto di resilienza e l’attaccamento alla vita.

Sono loro, gli alberi, i veri abitanti del nostro pianeta, con uno spirito di adattamento e di sopravvivenza che dovrebbe far riflettere il nostro genere umano. Gli alberi, col tempo, praticamente si adattano a qualsiasi tipo di condizione, le radici si fanno strada dove meglio possono stare, alla ricerca del Sole e dell’acqua a qualunque costo. Camminando all’interno del Parco Nazionale della Sila, all’interno della Sila Grande, in un bosco di faggio ho incontrato l’esempio cardine di quanto detto sopra. Un giovane faggio che resiste fiero alla vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *