Il suono della Calabria rurale

Grazie a Remo De Vico, vecchia conoscenza e compositore di elevata sensibilità, quello che all’inizio era un esercizio di archivio, si è trasformato in un qualcosa che racchiudesse le tradizioni calabresi e il suono rurale. Tutto nasce dalla voglia di andare a riascoltare ed archiviare gli ultimi due anni di suoni registrati in festival e situazioni inerenti alle tradizioni popolari della Calabria. Registrazioni audio-video che avevo utilizzato solo in parte o che per mancanza di spazio non avevo neanche utilizzato.
Così decido di riprendere il mio vecchio canale soundcloud e rimbalzarlo in un articolo su questo sito. Quest’incrocio ha creato poi una vivace interazione con Remo e la conclusione di far diventare queste registrazioni qualcosa di simile ad una raccolta digitale.
Nascono così Suoni di Calabria – A rischio di estinzione Vol. 1 e Vol.2.

SUONI DI CALABRIA – A RISCHIO DI ESTINZIONE VOL.1
E’ una raccolta di frammenti audio registrati in giro per la Calabria dal 2018 ad 2020 a carattere etnomusicologico, con l’urgenza di imprimere su supporto digitale qualcosa che è destinato a scomparire e che non suonerà più come prima. I vecchi maestri e i giovani suonatori che riprendono le loro tradizioni, hanno un solo scopo. Tenere in vita le nostre radici.

SUONI DI CALABRIA – A RISCHIO DI ESTINZIONE VOL. 2
Il vol.2 di Suoni di Calabria – a rischio di estinzione, porta alla luce alcune caratteristiche della tradizione popolare calabrese, come l’uso della chitarra a battente e il cantare per stornelli, ma non solo. E’ un tentativo di raccogliere quello che ad oggi è un patrimonio che sta scomparendo. Lo scopo è sempre lo stesso: tenere in vita le nostre radici.

Da quest’ultimo volume, Remo è stato rapito in particolare da una registrazione di un cantoT monodico interpretato da Anna Maria Civico, trasformandolo in un singolo digitale dal titolo Traditional Future.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *