Il suono contaminato di ‘Meli’

Qualche settimana fa, mi sono ritrovato nella magia di uno studio di registrazione, quando la musica pian piano prende forma, prova dopo prova, nota dopo nota, registrazione dopo registrazione. E’ un processo creativo quello di registrare in studio, che ho guardato sempre con grande ammirazione. Musicisti che suonano, cursori che si muovono, sguardi che parlano più di mille parole. Il fonico nella cabina regia, i musicisti dall’altra parte del vetro, il silenzio attorno.

La magia del mixer. In foto, Emanuele Calvosa intento nel controllare le registrazioni

In questo caso, ho assistito ad una delle session di registrazioni di ‘Meli’, il nuovo singolo di Calvosa e Zalles in collaborazione con Bader. La Calabria, l’Albania e la Tunisia in queste note, si fondono e diventano un’unica cosa. Culture che si intrecciano e trovano quindi la loro giusta armonia.


Guarda le foto della session 

Clicca Qui per conoscere Emanuele Calvosa Clicca Qui per conoscere Zalles Clicca Qui per conoscere Bader

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *