Come ti racconto un festival con i “social video”

Oggi, ci troviamo di fronte ad una realtà, dove il concetto di video, passa attorno alla fruibilità sui social e ad una comunicazione reattiva e dove si parla sempre più spesso di ‘social video’. Siamo di fronte a dei video sotto la soglia di un minuto, esportati in un rapporto 1:1, godibili per social network e adattati per la fruizione con gli smartphone. Raccontano in breve e devono essere accattivanti, ritmati ed in grado di catturare l’attenzione.

Ho utilizzato questo metodo per approcciarmi alle cinque giornate del Siluna Fest, convogliate poi in un racconto più lungo e destinato a soddisfare altri tipi di target.

Paride Leporace, durante la presentazione di ‘Cosangeles’ -Luigi Pellegrini Editore

PRIMO GIORNO
Sila, aria, incontri

Secondo Giorno
Il paesaggio come fonte d’ispirazione

Terzo Giorno
Un invito all’attenzione, ai piccoli gesti, alle gentilezze

Quarto Giorno
Oltre l’orizzonte

Quinto Giorno
E’ solo un arrivederci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *